sabato 28 marzo 2015

Rossi

Circondato da balocchi e foto ingiallite di bambine sorridenti, Rossi si leccò le labbra e mi sussurrò all'orecchio: «È ora di fare merenda».


Nessun commento: