martedì 14 aprile 2015

Coccinelle

I giornali si limitarono a chiamarlo l'Entomologo. 
Con suo grande disappunto; così sminuivano il suo lavoro certosino: la cagnara sopportata nelle discoteche, per drogare le ragazze; la fatica di trasportarle, prive di sensi, nella sua tenuta di campagna; di legarle ai paletti sul foglio di carta quadrettato; le ore trascorse a tatuare di carminio le loro schiene, dalla base del collo alle natiche, con un numero variabile di pois neri e, infine, gli interi weekend passati a sodomizzare i loro sfinteri, sempre e solo con uno strap-on, per non lasciare alcuna traccia.
Tanta meticolosità per un nomignolo così deludente. 
Avrebbe scritto a qualche redattore, per protestare. 
Ladybugger. 
Sì, sarebbe stato molto più opportuno. 


Nessun commento: