martedì 21 aprile 2015

Okay



Il Giuramento di Ippocrate.
Alla scuola di chirurgia ci hanno insegnato che il nostro compito dovrebbe essere curare.
Guarire.
Invece sono trascorse solo poche settimane dall'inizio dell'offensiva sulla Somme e già siamo stati spogliati del nostro ruolo di medici.
Siamo diventati monatti.
Vaghiamo di notte, alla fine dei combattimenti, saltabeccando di tenda in tenda per fare il conto del macellaio.
Non servono parole; basta un po' di gesso sulla tela cerata.
1K, 3K, 2K.
La K sta per killed, uccisi; è il modo con cui i soldati ci segnalano quanti di loro, all'interno, non ce l'hanno fatta.
Ogni tanto, però, è Natale in anticipo e la luce della lanterna illumina il più bello dei segni.
0K
Zero uccisioni.
O-kei.
Okay.

Nessun commento: