giovedì 7 maggio 2015

Wicca

Notte di sabba, notte di wicca
Ore in cui i torti reclaman ripicca
Lingua di serpe, ossa del santo
Signora dei boschi ascolta il mio canto
Trafiggi le carni del truce bastardo
Con schegge di pioppo e spine di cardo
Tormento e malocchio finché non s'impicca
In notti di sabba
In notti di wicca.



Nessun commento: